sabato 17 novembre 2018             Login
ALLEGATI
AVVISO

Scopo di questa pagina web è di informare gli interessati, sia aziende che privati, sulle opportunità offerte dalla sperimentazione, unica a livello nazionale, che il nostro Istituto intende avviare dal prossimo anno scolastico, di concerto con il MIUR per tramite dell’USR Sicilia.

Il decreto interministeriale n. 473/2014 ha introdotto una forma innovativa di apprendistato basata sul lavoro attraverso contratti a tempo determinato offerti a studenti delle quarte classi degli Istituti Secondari Superiori. Obiettivo della sperimentazione è consentire agli studenti di inserirsi in contesti aziendali già prima della conclusione del percorso scolastico e del conseguimento del diploma, integrando il curricolo scolastico con la formazione on the job sul modello duale tedesco.

Il nostro Istituto, con sede centrale ad Agira (EN), comprende una sede associata a Regalbuto (EN) con settore Tecnologico ed indirizzo Elettronica ed Elettrotecnica. Da anni siamo impegnati in una continua innovazione, sia in termini di offerta formativa che di metodi didattici, per offrire ai nostri diplomati competenze in linea con le richieste del mercato del lavoro, anche attraverso l’attivazione di canali di comunicazione diretti con le aziende.

Nostro obiettivo è acquisire manifestazioni di interesse da parte di aziende nel settore dell’Elettronica, Elettrotecnica, Impiantistica e Automazione, o di altri settori compatibili, disponibili ad accogliere in apprendistato studenti del quarto anno dell’Istituto, a partire da settembre 2015, con un impegno minimo di un giorno a settimana in periodo scolastico, e con un’intensificazione delle attività nel periodo non scolastico in base alle esigenze aziendali.

Lo studente verrebbe retribuito dall’impresa con un sotto inquadramento, e solo per le ore effettivamente trascorse in azienda. L’impresa non avrà alcun vincolo di assunzione alla fine della sperimentazione e potrà risolvere il contratto in qualsiasi momento. Sono inoltre previsti, oltre agli sgravi fiscali, benefici economici  per le imprese, benefici che renderebbe a costo zero l’assunzione.

Si ricorda inoltre che la sperimentazione è unica a livello nazionale, e sono quindi facilmente prevedibili anche i benefici a livello promozionale, conseguenti di una visibilità mediatica che varrebbe più di ogni altra campagna pubblicitaria.

L’iniziativa rappresenta inoltre un’opportunità per allineare l’acquisizione delle conoscenze e capacità tecnico-operative richieste dal mercato del lavoro, concordando di concerto con la Scuola il piano formativo dello studente/apprendista.

Qualora interessati, o anche per maggiori informazioni a riguardo, vi invitiamo a rivolgervi, entro il 10 marzo 2015, al docente referente prof. ing. Marco Petronio: ing.petronio@tin.it - 3476398621

SCHEDA SINTETICA
NORME Art. 8 bis legge 128/2013 (legge Carrozza); DI n. 473/2014 (decreto di avvio del programma sperimentale a firma del MIUR, MLPS, MEF); D.lgs167/2011 (Testo Unico sull’apprendistato); Art. 2, comma 2 bis del DL 34/2014 (deroga ai limiti di età stabiliti dall'articolo 5 del testo unico di cui al decreto legislativo 14 settembre 2011, n. 167)
DEFINIZIONE Programma sperimentale per lo svolgimento di periodi di formazione in azienda per gli studenti degli ultimi 2 anni delle scuole secondarie di secondo grado, per il triennio 2014-2016
DESTINATARI Studenti del IV e V anno delle scuole secondarie di secondo grado
FINALITA' - 1° Fase (IV e V anno): realizzazione di percorsi di istruzione e formazione finalizzati al conseguimento del titolo di diploma di istruzione secondaria superiore, attraverso l’apprendistato di AF&R
- 2° Fase (diplomati): contrattualizzazione mediante l’apprendistato professionalizzante

TIPOLOGIE DI
IMPRESE

Imprese pubbliche e private, di cui all’art. 1 comma, anche associate in rete, ai sensi dell’art. 3 comma 4 ter del DL n.5/2009, convertito in legge n. 33/2009
DURATA - 1° Fase (IV e V anno):  23 mesi, con inizio in concomitanza dell’avvio del IV anno
- 2° Fase (diplomati): 13 mesi, sarà attivata in relazione alle esigenze aziendali per i partecipanti che hanno concluso la prima fase
NUMERO MAX
DI APPRENDISTI
Per datori di lavoro con max. 9 dipendenti il numero di apprendisti non può superare il 100% delle maestranze specializzate e qualificate in servizio.
Per datori di lavoro con 10 o più dipendenti il rapporti apprendisti/maestranze è di 3 a 2.
Per datori di lavoro che non abbiano alle proprie dipendenze lavoratori qualificati o specializzati o che comunque ne abbiano in numero inferiore a tre, il numero di apprendisti non può essere superiore a tre.
VANTAGGI
ECONOMICI
- Sotto-inquadramento fino a due livelli o percentualizzazione della retribuzione
- Sgravi fiscali:
    Imprese con max 9 dipendenti: assunzioni da 01/01/2012 a 31/12/2016: sgravio contributivo del 100%, per primi 3 anni; per periodi successivi, aliquota progressiva: 1,50% per il 1° anno, 3% il 2° anno, 10% dal 3° anno.
    Imprese con 10 o più dipendenti: aliquota fissa (10%).
    L’incentivo prosegue per l’anno successivo al termine della componente formativa del contratto, in caso di conferma in servizio del lavoratore.
- Le spese sostenute per la formazione degli apprendisti sono escluse dalla base per il calcolo dell’IRAP
- Esclusione degli apprendisti dal computo dei lavoratori al fine dell’applicazione di specifici istituti.
- Possibilità di usare fondi interprofessionali per finanziare la formazione
 INCENTIVI
ASSUNZIONE
In attesa di nuove disposizioni ministeriali e/o regionali
ART. 8 BIS LEGGE 128/2013
Decreto legge 12 settembre 2013, n. 104
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 12 settembre 2013, n. 214
Misure urgenti in materia di istruzione, università e ricerca.
Convertito in legge, con modifiche, dalla L. 08.11.2013, n. 128 con decorrenza dal 12.11.2013

Capo I Disposizioni per gli studenti e per le famiglie

Articolo 8 Bis
Istruzione e formazione per il lavoro

1. I percorsi di orientamento di cui all’articolo 8 del presente decreto e i piani di intervento di cui all’articolo 2, comma 14, del decreto-legge 28 giugno 2013, n. 76, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 agosto 2013, n. 99, da adottare entro il 31 gennaio 2014, comprendono anche misure per:

a) far conoscere il valore educativo e formativo del lavoro, anche attraverso giornate di formazione in azienda, agli studenti della scuola secondaria di secondo grado, con particolare riferimento agli istituti tecnici e professionali, organizzati dai poli tecnico-professionali di cui all’articolo 52 del decreto-legge 9 febbraio 2012, n. 5, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 aprile 2012, n. 35, come modificato dall’articolo 14 del presente decreto;

b) sostenere la diffusione dell’apprendistato di alta formazione nei percorsi degli istituti tecnici superiori (ITS), anche attraverso misure di incentivazione finanziaria previste dalla programmazione regionale nell’ambito degli ordinari stanziamenti destinati agli ITS nel bilancio del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca e di quelli destinati al sostegno all’apprendistato dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali.

2. Con decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, di concerto con il Ministro del lavoro e della previdenza sociale e con il Ministro dell’economia e delle finanze, è avviato un programma sperimentale per lo svolgimento di periodi di formazione in azienda per gli studenti degli ultimi due anni delle scuole secondarie di secondo grado per il triennio 2014-2016. Il programma contempla la stipulazione di contratti di apprendistato, con oneri a carico delle imprese interessate e senza nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica. Il decreto definisce la tipologia delle imprese che possono partecipare al programma, i loro requisiti, il contenuto delle convenzioni che devono essere concluse tra le istituzioni scolastiche e le imprese, i diritti degli studenti coinvolti, il numero minimo delle ore di didattica curriculare e i criteri per il riconoscimento dei crediti formativi.

Il presente articolo è stato inserito dall'allegato alla legge di conversione L. 08.11.2013, n. 128 con decorrenza dal 12.11.2013.
L'ESPERIENZA DELL'ENEL
Dichiarazione per la Privacy      Condizioni d'Uso      Powered by Citelli